Dolori muscolari diffusi post allenamento: perché insorgono

29 Marzo 2019 by admin
dolori-muscolari-diffusi-post-allenamento.png

Tutti sappiamo quanto sia importante praticare attività fisica costante, spesso tuttavia, questa buona pratica per il nostro fisico può diventare causa di dolori muscolari diffusi. Braccia e gambe sono i punti più soggetti, si tratta per fortuna di un disturbo che si risolve entro pochi giorni.

Perché insorgono i dolori muscolari diffusi

L’insorgenza di dolori muscolari diffusi dopo un allentamento è un fenomeno che si verifica in particolare quando si riprende a fare sport dopo un prolungato tempo di riposo. Per i muscoli fuori allenamento a causa della sedentarietà, riprendere la routine in palestra può risultare davvero sfiancante.
Il disturbo non interessa soltanto chi è fuori allenamento, tende infatti a presentarsi anche quando una persona abituata a praticare sport aumenta l’intensità o la durata del proprio allenamento.

In entrambi i casi, l’insorgenza dei dolori muscolari diffusi è dovuta al fatto che i muscoli lavorano più duramente o in maniera differente dal consueto e ciò può provocare microtraumi a carico delle fibre muscolari. Il dolore muscolare è comunque un problema che non deve creare preoccupazione se sorge in concomitanza con l’allentamento, si tratta in tal caso di una conseguenza quasi fisiologica che tenderà comunque a diminuire man mano che il nostro corpo si abituerà al nuovo carico di lavoro e il muscolo sarà appunto “allenato” a sopportarlo.
Proprio per questo, un buon accorgimento per prevenire i dolori muscolari è quello di accompagnare il nostro corpo nell’abituarsi ai nuovi ritmi. Se iniziamo un programma nuovo di allenamento è consigliato farlo in maniera graduale e far precedere l’allenamento da una fase di riscaldamento che ridurrà la probabilità di incorrere in lesioni a carico dei muscoli.

Dolori muscolari diffusi, quanto possono durare

I movimenti che portano il muscolo a contrarsi durante la fase di allungamento sono quelli maggiormente responsabili dell’insorgere del disturbo. È il caso di attività come lo squat, jogging o il più semplice fare le scale.
il dolore si presenta solitamente uno o due giorni dopo l’allenamento e può essere di diversa intensità. Dopo una fase acuta, che solitamente dura 48 ore, il dolore tende a diminuire di intensità ma può continuare a persistere fino a cinque giorni.

Continuare ad allenarsi in presenza di dolori muscolari diffusi: è possibile?

Molti si chiedono se, quando i dolori muscolari insorgono, sia consigliato o meno continuare ad allenarsi. Sebbene sia possibile e, anzi, potremmo avvertire la sensazione di una diminuzione del fastidio, non è consigliabile. Il dolore si ripresenterebbe infatti una volta terminato l’allentamento. Per questo, è consigliabile interrompere l’attività fisica fino alla totale ripresa. Se il dolore è tale da impedire alcuni movimenti, inoltre, il continuare l’allenamento potrebbe risultare oltremodo dannoso poiché aumenta il rischio di assumere posizioni scorrette o compiere movimenti sbagliati nel tentativo di diminuire la sensazione dolorosa associata la movimento.



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.