Come riconoscere e prevenire il mal di schiena dorsale

3 Maggio 2019 by admin
mal-di-schiena-dorsale.png

Il mal di schiena dorsale è il più raro tra le tipologie di mal di schiena. La dorsalgia interessa il tratto dorsale della colonna vertebrale con un dolore localizzato nella zona delle scapole, ma che può interessare anche tutta la gabbia toracica fino a raggiungere braccia e spalle.

Mal di schiena dorsale acuto o cronico

Sebbene meno frequente il mal di schiena dorsale può essere invalidante per chi ne soffre. In base alla manifestazione e alla durata distinguiamo:

  • Dolore cronico: provocato tendenzialmente da abitudini di posture scorrette o da patologie a carico della colonna vertebrale come artrosi, scoliosi e cifosi. Può interessare anche gli adolescenti nell’età dello sviluppo
  • Dolore acuto: in questi casi il dolore si accentua quando assumiamo determinate posizioni, mentre tende a diminuire con il riposo. Tale manifestazione del mal di schiena dorsale può essere legata anche in questo caso a posture scorrette o a lesioni discali, ma il manifestarsi di dolore acuto può essere determinato anche da patologie di altro tipo, come la pleurite, di cui il dolore dorsale può essere sintomo correlato.

Mal di schiena dorsale, quali possono essere le cause

In presenza di mal di schiena dorsale, vista la rarità della frequenza, è bene sempre rivolgersi ad un medico per inquadrare le cause che, sostanzialmente dividiamo in:

  • Cause legate a problemi di organi interni: come abbiamo visto anche una pleurite può causare dolore dorsale, così come patologie dello stomaco o del cuore.
  • Cause di natura muscoloscheletrica: rientrano in questa categoria, come abbiamo già visto la cattiva postura, ma anche l’aver effettuato movimenti bruschi che hanno eccessivamente sovraccaricato la zona dorsale. Tra le cause di questo tipo anche le contratture muscolari a carico dei muscoli situati nella medesima zona, ma anche la scoliosi e la cifosi che, causando squilibri della postura, possono comportare anche dolore dorsale. Anche problematiche cervicali, infine, possono avere ripercussioni sulla zona dorsale.

In presenza di dorsalgia può rivelarsi molto utile la fisioterapia. Per alleviare il dolore vengono solitamente prescritti trattamenti antinfiammatori e antireumatici come quelli a base di naprossene sodico che aiutano a contrastare il fastidio. 

Come prevenire il mal di schiena dorsale con la postura

Come abbiamo visto il mal di schiena dorsale è spesso legato a cattive abitudini posturali. Ecco perché controllare la postura è il primo passo per prevenire questo tipo di dolore sia quando stiamo seduti che quando trascorriamo molte ore in piedi. Se trascorri molte ore alla scrivania è importante dotarsi di una buona sedia ergonomica e con schiena e spalle ben poggiate sullo schienale. Se invece trascorri molte ore in piedi, spalle e testa devono essere sempre ben dritte e rilassate con i piedi allineati alle spalle.
Importante è evitare di fare sforzi eccessivi per non acuire la condizione di dolore. Insomma, quando il mal di schiena dorsale non è legato a patologie di una certa gravità, evitarlo può diventare semplice, se solo ci preoccupiamo di osservare alcune buone abitudini.



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.