Osteoporosi alla colonna vertebrale: i sintomi e la terapia preventiva

14 Agosto 2020 by admin
osteoporosi-alla-colonna-vertebrale.jpg

Definita anche osteoatrofia, l’osteoporosi è una patologia che colpisce l’apparato scheletrico soprattutto in età avanzata quando la densità ossea a poco a poco diminuisce rendendo l’intera architettura più debole e maggiormente sottoposta a traumi.

Questa patologia non si presenta con manifestazioni iniziali evidenti ma con il tempo se si acutizza può causare forti dolori all’area interessata.

Una delle zone più colpite è la schiena, in questi casi si parla di osteoporosi alla colonna vertebrale, la quale causa un forte mal di schiena che si manifesta specialmente se si sta in piedi a lungo.

Osteoporosi vertebrale: i sintomi

 

Oltre alla comparsa di un forte mal di schiena, altri sintomi riconducibili alla osteoporosi alla schiena sono una progressiva accentuazione della curva del dorso e quindi la conseguenza potrebbe essere la perdita di alcuni centimetri di altezza, la comparsa di cifosi, dolori che si avvertono al momento della deambulazione e un forte senso di affaticamento alla schiena.

 Osteoporosi: la diagnosi

Le manifestazioni della osteoporosi alla schiena sono spesso riconducibili anche ad altre malattie.

Per questo, è impossibile tirare fuori una diagnosi appropriata rifacendosi ai soli sintomi. E’ necessario invece sottoporsi ad esami diagnostici specifici come ad esempio la MOC, la quale è in grado di rilevare la presenza della malattia.

Osteoporosi alla colonna vertebrale: le cure

E’ bene chiarire che non esistono rimedi curativi l’osteoporosi quanto piuttosto una serie di atteggiamenti preventivi che possono aiutare a ritardare il manifestarsi della patologia o evitare che questa si manifesti nelle sue forme più gravi. Tra questi:

  • Praticare dello sport o dedicare almeno un’ora al giorno alle passeggiate in modo da mantenere i muscoli e le ossa in costante allenamento.
  • Evitare di condurre una vita troppo sregolata. Limitare ad esempio il consumo di alcolici e smettere di fumare.
  • Sforzarsi di mantenere una postura corretta durante il giorno.
  • Anche l’alimentazione è fondamentale. Infatti, bisognerebbe apportare al nostro corpo la giusta quantità di sali minerali come il calcio e di vitamina D così da rinforzare le ossa. Tra i cibi consigliati vi sono i legumi, la frutta secca coem i pistacchi e le noci, i formaggi e i latticini, le verdure come le cipolle, e pesci ricchi di minerali come ad esempio il salmone, le sardine e la sogliola.
  • E’ consigliato esporsi al sole. I raggi UV infatti sono fondamentali per la sintesi di vitamina D.

 

 

 

 

 



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019
Ilmodol dolore e infiammazione è un medicinale a base di piroxicam che può avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut. del 30/07/2019.



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.