Fibromialgia: cos’è e come si cura

20 Luglio 2020 by admin
fibromialgia.jpg

Patologia reumatica, la fibromialgia colpisce l’apparato muscolo-scheletrico causando forti dolori sparsi in tutto il corpo soprattutto alle ossa e vertebre di diversa intensità a seconda del grado in cui la patologia si manifesta.

Così come per le altre malattie reumatiche, non è possibile guarire da questa patologia. Tuttavia vi sono degli accorgimenti e pratiche quotidiane che possono aiutare a sentirsi meglio.

Come si riconosce? I principali sintomi della fibromialgia possono essere anche molto differenti tra loro tanto da rendere difficile capire si tratti di questo tipo di patologia sin dalle prime manifestazioni.

Molti di questi sintomi sono di natura articolare e hanno a che vedere con crampi, rigidità alle articolazioni, cefalee, nevralgie ma anche con un senso di forte spossatezza e stanchezza.

 

Le principali cause dei disturbi fibromialgici

 

Tra le principali cause per cui si soffre di questo disturbo abbiamo:

  • Fattori ereditari. Quando un altro membro della famiglia soffre già della stessa patologia, il rischio di contrarla aumenta.
  • La presenza di altre malattie reumatiche come ad esempio il lupus, l’artride reumatoide o l’artrosi.
  • Traumi psicologici e fisici di vario tipo.
  • Stress fisico o psicologico che provoca un cattivo funzionamento del sistema immunitario.
  • Disfunzioni dei neurotrasmettitori.

Come si cura la fibromialgia

 

Come già sottolineato, non si può guarire dalla patologia fibromialgica. Vi sono tuttavia una serie di accorgimenti che ognuno di noi può adottare nella vita di ogni giorno utili a stare meglio.

Prima di tutto sarebbe bene continuare a muoversi e fare attività fisica. Nonostante il dolore che spesso si prova lasci pensare che è meglio stare fermi e a riposo, fare del movimento leggero ogni giorno è un toccasana per la propria salute.

Inoltre, è bene evitare di sovraccaricarsi di impegni e stress, piuttosto cercare di scandire i propri impegni nel corso della settimana senza affaticarsi.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Bisogna infatti evitare di appesantirsi, piuttosto seguire una dieta varia e bilanciata.

D’aiuto sono anche i massaggi, lo stretching e la fisioterapia. Infatti, i massaggi provocano un rilassamento delle vertebre e delle ossa e quindi un senso di benessere del corpo totale mentre la fisioterapia e lo stretching sono utili per allungare i muscoli donandoci subito un senso di benessere generale e di rilassamento.

Quando il dolore è molto forte, è possibile ricorrere a farmaci analgesici antinfiammatori e antireumatici ad effetto rapido che calmano il dolore in poco tempo permettendoci di condurre le nostre attività quotidiane senza troppi impedimenti.



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019
Ilmodol dolore e infiammazione è un medicinale a base di piroxicam che può avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut. del 30/07/2019.



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.