Dolori reumatici sintomi, 10 segnali spia per riconoscerli

25 Gennaio 2019 by admin
dolori-reumatici-sintomi.jpg

Disturbi a carico dell’apparato locomotore con coinvolgimento di ossa, articolazioni, muscoli e tendini, sono queste alcune delle problematiche che spesso interessano chi soffre di dolori reumatici. Patologie che possono avere origini di natura diversa, dalle malattie degenerative all’età avanzata, fino ad essere conseguenza di stati infettivi.

Sebbene possano avere origine diversa, i dolori reumatici presentano sintomi comuni. Conoscere questi campanelli d’allarme può aiutare medico e paziente ad individuare al più presto la malattia e quindi ad intervenire tempestivamente. Ecco perché, qualche anno fa l’Università degli studi di Pavia ha messo a punto un vero e proprio decalogo che individua dieci fattori che possono far pensare ai reumatismi.

Dolori reumatici sintomi, ecco il decalogo

In presenza di questi campanelli d’allarme è bene rivolgersi al proprio medico per capire insieme a quest’ultimo se è il caso di effettuare degli accertamenti.

  1. In presenza di dolore e gonfiore alle articolazioni di mani e polsi che si prolungano per più di tre settimane
  2. Al risveglio si avverte rigidità articolare per più di un’ora
  3. Assistiamo ad episodi di gonfiore improvviso, con o senza dolore e arrossamento localizzato sebbene non ci sia stato un episodio traumatico.
  4. Se un giovane presenta dolore di tipo sciatico che si propaga nella parte posteriore della coscia fino al ginocchio che aumenta durante il riposo notturno e beneficia, al contrario, dell’attività fisica.
  5. Se si nota uno sbiancamento delle dita delle mani quando siamo esposti a freddo e variazioni del clima, ma anche come reazione a stati emozionali
  6. Compresenza di diverse sensazioni, quali secchezza degli occhi e della bocca, dolori a livello di articolazioni e muscoli
  7. Viso arrossato, in particolare nell’area delle guance, attorno agli occhi e sul naso. Arrossamento che peggiora con l’esposizione solare e che è accompagnato da dolori a livello articolare
  8. Sopra i 50 anni campanello di allarme dei dolori reumatici può essere l’insorgere di dolore alle spalle, fino ad impedire l’esecuzione di banali azioni quotidiane, difficoltà ad alzarsi dalla poltrona e possibile verificarsi di mal di testa e cali di peso.
  9. Nella donna, dopo la menopausa o nei pazienti che assumono cortisone, dolore improvviso alla schiena che si avverte in particolare dopo sforzi e sollevamento pesi.
  10. Comparsa di dolore alle articolazioni, alla colonna vertebrale o al tallone in soggetti affetti da psoriasi o con familiari affetti da tale disturbo.

Dolori reumatici e sintomi, perché è importante riconoscerli

Inquadrare i dolori reumatici è importante per limitare i danni che questi ultimi possono provocare e curare così al meglio chi ne soffre. I dolori reumatici possono infatti essere campanelli di allarme di malattie reumatiche che, oggigiorno, sembrano essere in aumento visto il progressivo avanzare dell’età media della popolazione. Le malattie reumatiche in Italia interessano 1/3 della popolazione sopra i 65 anni. Oltre l’età, uno stile di vita poco sano, fatto di sedentarietà, alimentazione non sempre sana e prolungarsi di posture scorrette, sono fattori che possono agevolare l’insorgere dei reumatismi. Da qui il progressivo aumentare delle patologie correlate tra la popolazione. Oltre a queste cause, correlate allo stile di vita appunto, anche fattori ereditari e quindi la familiarità possono aumentare il rischio di insorgenza di dolori reumatici.



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.