Traumi muscolo scheletrici

traumi muscolo scheletrici sono affezioni a carico dell’apparato locomotore e quindi dei tre apparati che lo compongono:


  • Apparato scheletrico

  • Apparato muscolare

  • Apparato articolare

Traumi più o meno gravi possono causare lesioni a carico di ciascuno dei suddetti apparati che, a volte guariscono spontaneamente, altre necessitano di intervento chirurgico


I traumi a carico dell’apparato scheletrico

Funzione di questo apparato, è quella di dare sostegno ai muscoli e proteggere gli organi interni.
I traumi più frequenti a carico di tale apparato, ovvero delle ossa sono:


  • Fratture

  • Contusioni



Nel caso in cui i traumi provochino fratture ciò che viene compromessa è l’integrità strutturale dell’osso. Sono tanti i termini e le caratteristiche che ci aiutano a categorizzare questo tipo di traumi che, di seguito riepiloghiamo in tabella.



TRAUMATICHE:

la lesione colpisce un osso integro

DIRETTE:

La frattura in questo caso è localizzata nel punto esatto in cui è avvenuto il trauma

COMPLETE:

se i traumi portano alla divisione effettiva in due frammenti di osso



PATOLOGICHE O SPONTANE:

fratture che colpiscono ossa già alterate a seguito di traumi di entità debole

INDIRETTE:

la frattura colpisce un osso più o meno lontano dal punto che ha subito il trauma

INCOMPLETE:

se invece non vi è questa separazione netta





Indipendentemente dal tipo di frattura che abbiamo di fronte, la terapia ha come obiettivo quella di ottenere un callo, ossia una cicatrice ossea attraverso i meccanismi di riduzione e contenzione.
Scopo dell’intervento, che deve essere attuato al più presto possibile, è quello di ripristinare lunghezza, forma e direzione dell’osso prima del trauma subito.

In taluni casi e, attualmente con frequenza sempre maggiore, si tende a trattare i traumi che portano a fratture in maniera chirurgica con procedimenti come la sutura ossea, l’incavigliamento e, persino l’inchiodamento, ossia una pratica che permette di agire sulla frattura attraverso un chiodo che, fissato tra le cavità dei due frammenti di osso spugnoso, permette di rendere solidali le parti divise dal trauma. Nel caso in cui i traumi provochino contusioni, invece, siamo in presenza di lesioni che non comportano una discontinuità dei tessuti biologici, come può fare ad esempio una ferita, con travaso di sangue che porta alla comparsa dei ben noti lividi



1.

Contratture

1.

Una contrattura è un trauma causato dalla contrazione continua e involontaria di uno o più muscoli che comporta una rigidità tale da formare indurimenti, anche sottopelle.


Contusioni

2.

Le contusioni, come visto prima sono lesioni che comportano travasi di sangue.



2.


3.

Strappi e stiramenti

3.

Strappi e stiramenti sono traumi che interessano le fibre muscolari e che comportano, nel primo caso la lacerazione parziale
o totale delle fibre a seguito di movimenti bruschi, nel secondo caso un eccessivo allungamento delle fibre.


Crampi

4.

I crampi sono contrazioni involontarie e molto dolorose di alcuni muscoli di durata in genere breve ma che possono ripresentarsi con una certa frequenza



4.



I traumi a carico dell’apparato articolare

L’apparato articolare è composto dagli elementi di giunzione tra un osso e l’altro.
Sono parte attiva del movimento poiché è grazie alle articolazioni che il nostro corpo riesce a realizzare il movimento generato, come suddetto, dai muscoli.
I possibili traumi a carico delle articolazioni sono:


  • Distorsione

  • Lussazione

La distorsione è un trauma dovuto al movimento forzato che comporta l’allungamento o la rottura dei legamenti articolati.
Le zone maggiormente colpite dalle lussazioni sono quelle a movimenti limitati: caviglia, ginocchio, polso, dita, mentre le zone meno esposte sono quelle cosiddette ‘lasse’ come spalla e anca.
Caratteristiche delle distorsioni sono:


  • dolore accentuato e intenso

  • calore nella zona interessata

  • comparsa di lividi

  • presenza di idrartro, ossia di riversamento di liquidi

si è in presenza di lussazione, infine, quando a causa di traumi violenti o all’alterazione del tessuto delle articolazioni si assiste allo spostamento permanente di due superfici articolate.
Caratteristiche di questa tipologia di trauma sono:


  • dolore esteso che accentua con il movimento o l’eccessiva immobilità

  • deformazione dell’arto

  • impossibilità ad effettuare movimenti attivi

  • ecchimosi, spesso dovuta ad una frattura legata alla lussazione




MAGAZINE

Consigli contro i
traumi
muscolo scheletrici



No more posts


Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Ilmodol antinfiammatorio e antireumatico è un medicinale a base di naprossene sodico che può
avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut.Min. del 09/01/2019
Ilmodol dolore e infiammazione è un medicinale a base di piroxicam che può avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Aut. del 30/07/2019.



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.